685 ELMETTO
685 ELMETTO
685 ELMETTO

685 ELMETTO

Prezzo di listino €198.00 €178.00 In Offerta

Lampada da tavolo a luce diretta. Base e riflettore orientabile con schermo interno in alluminio verniciato nel colore bianco. Struttura stampata in resina verniciata nel nuovo colore oro perlato e disponibile anche nei colori di serie: bianco, nero, arancio, verde, giallo, blu e nella versione rosso rubino per l'anniversario dei suoi 40 anni. La lampada è formata da una base tronco-conica e da un diffusore orientabile di forma semisferica.


Disegnata da Elio Martinelli nel 1976, l’Elmetto pur nel rigore del design, privilegia la funzionalità d’uso con un interruttore di grandi dimensioni s

Elio Martinelli


Elio Martinelli nasce a Lucca nel 1921/2004. Dopo aver frequentato le scuole industriali si diploma all’Accademia di Belle Arti di Firenze come scenografo e contribuisce negli anni con la sua creatività allo sviluppo dell’attività del padre Plinio nel settore dell’illuminazione. Dopo alcuni anni e varie esperienze nel campo della scenografia inizia la sua attività professionale nello studio situato nel centro storico di Lucca. La sua attenzione è volta all’inizio alla progettazione d’interni e allestimenti per negozi, ristoranti, alberghi e bar. La necessità di completare i suoi progetti lo spinge a disegnare e a realizzare in proprio gli apparecchi illuminanti. Siamo negli anni cinquanta, inizia la produzione e il primo catalogo. In questi anni Elio Martinelli mette in risalto il suo estro semplice e rigoroso dando un forte impulso all’azienda che diventa un punto di riferimento nel design italiano nel campo dell’illuminazione. Elio Martinelli è conosciuto sia in Italia sia all’estero e inizia a collaborare con noti progettisti del settore ottenendo premi e riconoscimenti. Sotto la sua guida l’azienda partecipa nel 1966 alla prima edizione di Eurodomus, su invito dell’architetto Gio’ Ponti, è poi presente alle edizioni successive del 1968, 1970 e 1972. E’ presente inoltre alla XIV e XV Triennale a Milano nel 1973 e a tutte le edizioni seguenti della Fiera di Milano, Intel e ora Euroluce. L’ispirazione di Elio Martinelli è sempre stata la semplicità, la geometria e la natura vista nelle sue molteplici forme. Un crescendo di intuizioni utilizzando nuovi materiali come il metacrilato, sperimentato in svariati modelli fino dall’inizio dell’attività produttiva e progettuale. Una ricerca di nuove idee, nuove tecnologie e sistemi produttivi tenendo conto anche della continua evoluzione delle sorgenti luminose. Da queste sperimentazioni nascono così diverse lampade come la Foglia, le Bolle, il Flex, il Serpente,il Cobra, Nuvole vagabonde, la Biconica e creazioni divertenti come le Rondini, Cavallo Pazzo, Geronimo, e molte altre. Da segnalare l’inserimento di alcuni modelli della collezione Martinelli Luce in importanti musei e presenti in diverse pubblicazioni ed esposti in mostre di settore. Negli ultimi anni con l’introduzione di nuove sorgenti di luce, Elio Martinelli orienta la progettazione anche verso un settore più tecnico: nascono i sistemi e gli apparecchi di illuminazione di grandi dimensioni, di diverse tipologie e anche su misura studiati per vasti ambienti e per nuove esigenze. Elio Martinelli è instancabile, tutti i giorni è nell’azienda fino alla sua scomparsa avvenuta nel 2004, ma ancora oggi dopo quaranta anni, alcune lampade da lui progettate, come il Cobra, la bolla, la semisfera e molte altre continuano a comunicarci anche nell’attuale contesto così diverso, quell’originale impulso progettuale.